Boca Juniors perde contro Atletico Mineiro e scoppia la rissa: polizia usa spray al peperoncino VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Luglio 2021 11:08 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2021 11:08
Boca Juniors perde contro Atletico Mineiro e scoppia la rissa: polizia usa spray al peperoncino VIDEO

Boca Juniors perde contro Atletico Mineiro e scoppia la rissa: polizia usa spray al peperoncino VIDEO

Il Boca Juniors perde ai rigori contro l’Atletico Mineiro, viene eliminato dalla Copa Libertadores e negli spogliatoi scoppia una rissa furibonda. Ci sono 8 calciatori fermati dalla polizia che, visto quello che stava accadendo, si è vista costretta a utilizzare lo spray al peperoncino. 

Protagonisti della mega rissa brasiliani e argentini allo stadio Mineirao, a Belo Horizonte, in Brasile. È iniziata subito dopo la vittoria dell’Atletico Mineiro, ai rigori per 3-1, sul Boca Juniors (0-0 ai 90′, stesso risultato dell’andata agli ottavi).

Boca Juniors, Atletico Mineiro e la rissa dopo la gara

A causare la rissa è stata la tanta tensione accumulata dai calciatori nelle due gare, soprattutto da quelli del Boca che sono stati eliminati pur essendo tra i favoriti per la vittoria finale della Copa Libertadores. Dopo le polemiche per un gol annullato dal Var agli argentini, ai rigori è stato l’Atletico Mineiro a trionfare. Poi nel tunnel degli spogliatoi arriva il delirio con immagini davvero brutte per un evento sportivo.

Secondo le ricostruzioni dei media sudamericani, i primi contatti sono stati tra i giocatori del club argentino e gli addetti alla sicurezza dello stadio. Per poi sfociare in una vera e propria rissa allargata anche allo staff dei brasiliani, compreso il presidente della società. Addirittura ci sono calciatori che hanno lanciato le transenne contro gli uomini della sicurezza.

Alla fine arriva la polizia

La polizia militare quindi ha usato gli spray al peperoncino per fermare la rissa, causando però malori ad alcune persone. Le forze dell’ordine hanno fermato otto tesserati del Boca Juniors tra staff e calciatori, anche se la diplomazia del club è riuscita successivamente a evitare arresti.